Ultima modifica: 22 Gennaio 2020

“NON SOLO GIOIELLI” : i materiali che rinascono.

Il progetto nasce dall’esigenza di stimolare la fantasia e l’estro dei nostri ragazzi che vivono un’età caratterizzata proprio da questi aspetti che sono imprescindibili per uno sviluppo armonico e sono fondamentali per la crescita delle capacità creative e di pensiero divergente.
Creatività significa produrre, dar vita a qualcuno o qualcosa che prima non c’era.
Essere creativo è saper essere unico e avere la capacità di produrre idee attraverso qualsiasi percorso mentale.
La creatività ci permette di scoprire “l’io” più intimo, di rivelare quelle potenzialità “nascoste” e trasformarle in esperienze concrete , produttive e funzionali alla nostra vita.
Per tutte queste ragioni la DD Valenza ha fortemente voluto questo progetto che risponde alle esigenze del territorio valenzano e si lega altre importanti esperienze già in essere.
La sinergia tra vari enti, associazioni e scuole, rappresenterà l’anima pulsante di questo percorso. Tra tutte spicca la ormai consolidata collaborazione con l’Istituto Cellini che, in questo caso, si occuperà di creare il logo del progetto.
Gli allievi dell’Istituto Cellini accompagneranno i nostri piccoli ”Artigiani” nel mondo dell’oreficeria attraverso attività laboratoriali e guidandoli con leggerezza nell’incantato , luminoso e brillante mondo della creatività.
Il laboratorio non è solo un luogo ma anche una scelta metodologica educativa, uno strumento per attivare un processo di conoscenza attiva. Non solo la mente è chiamata in gioco, ma tutto il corpo nell’affascinante percorso di scoperta della realtà: vedere e guardare ciò che è attorno a noi per poi ripensarlo attraverso ciò che è dentro di noi; scoprire e conoscere, stupirsi e provare emozioni. L’arte viene spesso utilizzata quale mezzo per comprendere l’importanza di uno sguardo personale sul mondo e ad essa si attinge quale bacino di tecniche e linguaggi utili a risvegliare tutti i nostri sensi e a trovare un proprio “alfabeto espressivo”. Il laboratorio ha lo scopo di stimolare l’immaginazione e la fantasia, di strutturare l’identità personale, di attivare l’espressività corporea, di esercitare la manualità e sviluppare le abilità plurisensoriali attraverso l’uso di materiali accuratamente scelti per le loro peculiari caratteristiche al tatto, alla vista, all’udito e per le loro capacità evocativo-espressive. Il laboratorio è considerato un luogo, fisico e metaforico, di scelta, di sperimentazione, di scambio, di crescita: uno spazio di libertà.